Picenze

Picenze

Picenze (San Martino, Villa di Mezzo, Petogna) immagine scattata dalla croce di Picenze

Da L’Aquila percorrendo la S.S. 17 in direzione dell’altopiano di Navelli, s’incontra sulla sinistra tre centri abitati: Petogna, Villa di Mezzo e San Martino, frazioni del Comune di Barisciano, che insieme prendono il nome di Picenze.
Il toponimo Picenze potrebbe derivare dai Piceni, detti anche Picenti, che stabilirono diversi insediamenti nella zona intorno al III secolo a. C., oppure dal latino picus, picchio, animale sacro alle popolazioni italiche dei Sabini e dei Piceni, o da placentia, vale a dire desiderio di piacere, luogo piacevole.
In effetti i tre centri abitati adagiati sul monte di Picenze, versante sud-est della catena del Gran Sasso, dominano l’ampia piana della media valle dell’Aterno contrapponendosi idealmente alla catena montuosa del Velino-Sirente.
In questa cornice di suggestioni naturalistiche ed ambientali si incontrano resti di un castello, fontanili medievali, chiese ed alcuni palazzi signorili.